DOC

Via Vittorio Veneto 1
17022 Borgio Verezzi (SV)

CHIUSURA Lunedì in estate. Lunedì, martedì e mercoledì in inverno

FERIE Variabili
COPERTI 20 all’interno + 25 all’esterno

Lo chef Paolo Alberelli e la moglie Cinzia Mattioli sono i padroni di casa del ristorante Doc a Borgio Verezzi, aperto nel 1982 in un’elegante villa in stile Novecento. Percorrendo il vialetto di un giardino curato dove si può cenare nella stagione estiva, una volta entrati nel ristorante l’impressione è proprio quella di trovarsi in una dimora privata. E di certo l’obiettivo di Paolo e Cinzia è proprio questo: creare un’atmosfera intima e calda che richiama una Liguria di classe. Nelle due piccole sale ci sono pochi tavoli rotondi e ben distanziati, la mise en place è classica, le luci sono soffuse. Lo chef predilige una cucina di pesce, che varia di giorno in giorno a seconda del pescato fresco. Alcuni piatti, invece, sono sempre presenti in carta e, data la richiesta, è difficile toglierli, come la Rana pescatrice in casseruola con patate di Calizzano e capperi tra i secondi, o il Flan al cioccolato fondente tra i dessert. Cinzia in sala, sommelier professionista, cura il servizio e consiglia agli ospiti l’abbinamento enologico perfetto per ogni piatto, proponendo anche una vasta selezione di distillati e una collezione di sigari pregiati.

Menu TavoleDOC

50 € a persona

A scelta, dal menù che cambia giornalmente secondo l’offerta del mercato:

Antipasto

Primo piatto

Secondo piatto

Dessert

Un calice di vino incluso

Calamari spadellati al Vermentino su vellutata di verdure e zeste di agrumi

Tempo di preparazione: 30’ · Difficoltà: facile

Pulire e tagliare le verdure a tocchetti. Bollirle per 15 minuti aggiungendo il mazzetto guarnito, quindi regolare di pepe e poco sale.
A cottura ultimata, scolare grossolanamente e passare al passaverdure per ottenere una crema liscia e omogenea. Conservare al caldo.
Pulire i calamari e tagliarli a listarelle sottili. In una padella con l’olio extravergine di oliva versare il porro finemente tagliato. Rosolare per qualche istante, quindi unire i calamari, il sale, il peperoncino e il Vermentino. Cuocere fino all’evaporazione del vino.
Tagliare le bucce degli agrumi a zeste sottilissime e sbollentarle per qualche minuto in acqua poco zuccherata fino alla loro trasparenza, scolarle e asciugarle. In un piatto fondo tiepido colare un mestolo di vellutata, sistemare al di sopra i calamari e le zeste degli agrumi.
Decorare la composizione con le erbe aromatiche e un filo d’olio evo.