DOC

Via Vittorio Veneto 1
17022 Borgio Verezzi (SV)

CHIUSURA Domenica e Lunedì. Martedì a cena.

FERIE Variabili
COPERTI 20 interni + 25 esterni (solo in estate)
PARCHEGGIO si

A Borgio Verezzi, borgo tra mare e collina con belle case in pietra addossate le une alle altre e quiete stradine acciottolate, DOC è un ristorante curato in cui cenare in una villetta elegante di inizio Novecento. In cucina troviamo lo chef patron Paolo Alberelli, mano di affinata esperienza internazionale con occhio devoto alla tradizione, coadiuvato in sala dalla sommelier Cinzia Mattioli, fine conoscitrice del vino e membro del direttivo Donne del Vino, per una cucina regionale saldamente ancorata alle materie prime con rivisitazioni di garbata fantasia. Fascino, incanto e seduzione: cenare al DOC è sedersi al tavolo di una abitazione privata accomodandosi in un salotto dove i pochi tavoli, la mise-en-place è elegante e di tono, godono dei pavimenti in marmo a mosaico e del caldo gioco di tendaggi e pareti abilmente addestrati dalla luce soffusa di abat-jour. Il menu, alla carta o nel percorso degustazione, varia di giorno in giorno secondo l’offerta di prodotti del locale mercato così come varia la carta dei vini in abbinamento per una cucina dai giusti ingredienti espressione rispettosa delle eccellenze del mare. Pane, focaccia, paste, dolci e pasticceria sono preparati nella cucina. I crudi hanno freschezza e colore. Fettuccine, lasagnette, corzetti e mandilli sono le paste che incontrano il pesce. Il riso lo abbraccia. I secondi sono a discrezione di quello che il mare porta e concede. La piccola pasticceria precede i dessert. Interessante la cantina, chiaramente legata al territorio. In estate il giardino rilassa cenando o meditando con un distillato, chiacchierando amabilmente o danzando mentre lenta e rosata sale su dal mare la sera di Liguria.

Menu TavoleDOC

60 € a persona

Tortino brisé di acciughe fresche su zucchini e machetto di bottarga di muggine

Tempo di preparazione: 60’ · Difficoltà: media

PER LA PREPARAZIONE DELLA PASTA BRISÉ, disponete la farina a fontana su un piano di lavoro freddo. Aggiungete l’olio al centro e lavorate con una forchetta. Versate l’acqua e continuate ad impastare con le mani amalgamando bene. Lasciate riposare l’impasto in frigorifero per circa 30 minuti. Tirate poi la pasta sottile con un mattarello e foderatevici quattro contenitori per tortini che infornerete per 6-8 minuti a 180 °C per la cottura.
In una padella soffriggete il trito in olio evo. Aggiungete le acciughe ed il fumetto e continuate la cottura finché non
otterrete una farcia di media consistenza.

PER IL MACHETTO sciogliete la bottarga, i pinoli frullati, l’olio evo aiutandovi con il fumetto per ottenere una salsa liscia. Separatamente cuocete al dente gli zucchini con olio evo e poco porro tagliato sottile. Riempite i tortini con la farcia ed infornateli per pochi istanti.

Mettete gli zucchini in un piatto avendo cura di disporli a forma di nido. Adagiatevi il tortino e completate la preparazione nappando con il machetto ed un filo di olio evo.