Viola

Viale Marconi 32
17021 Alassio (SV)

CHIUSURA Martedì (tranne in estate)

FERIE Novembre
COPERTI 35 all’interno + 20 all’esterno

Ogni ingrediente ha una storia da raccontare, ed è una storia sempre diversa, che si intreccia e si confonde con la vita” racconta con enfasi Marco Viola, che ospita i clienti nel suo accogliente ristorante d’atmosfera sul lungomare di Alassio. Ecco perché la scelta delle materie prime cade sempre su piccoli produttori di nicchia, per conservare l’eccellenza assoluta e l’autenticità degli ingredienti, un’enfasi esasperata sulla qualità, che premia il palato degli avventori. Una bella selezione di ostriche e crudi di crostacei, il migliore caviale francese o italiano, l’ottimo foie gras d’Oltralpe, i tagli pregiati di carne sono tra i cavalli di battaglia della cucina. Ma questo è anche il luogo dove gustare i grandi classici della cucina italiana come i risotti, la parmigiana di melanzane, il minestrone alla genovese, il vitello tonnato, fino ai dessert serviti in coppa come la polpa di fragole con crema inglese, sempre all’insegna dei massimi picchi del gusto. Caratterizzano il locale luci soffuse e lampadari sospesi tra tavoli coperti da tovaglie candide, mentre alle pareti sono esposte bottiglie di vino provenienti da cantine locali, esaltando i gusti del territorio.

Menu TavoleDOC

50 € a persona

Tartare di ricciola, julienne di finocchi e coulisse di frutto della passione

Capesante gratinate

Linguine ai ricci di mare al profumo di lime

Pescato del giorno

Passatina di fragole con cremoso al cioccolato bianco

Ravioli di baccalà, pomodoro fresco, basilico e olive taggiasche

Tempo di preparazione: 60’ · Difficoltà: media

Per il ripieno soffriffere nell’olio la carota, il sedano e la cipolla. Quando le verdure sono rosolate, aggiungere i tochetti di baccalà e i dadini di patata.
Cuocere a fuoco lento per 10 minuti coprendo la padella; far raffreddare e passare al tritacarne. Incorporare l’uovo, il parmigiano e il prezzemolo tritato e amalgamare il tutto.
Amalgamare le uova con la farina, bagnare con il vino, aggiungere acqua olio e un pizzico di sale. Lavorare l’impasto fino a raggiungere la consistenza desiderata, lasciare riposare.
Stendere una striscia di pasta sottile e adagiarvi il ripieno. Spennellare i bordi con il rosso d’uovo, quindi coprire con una nuova striscia di pasta. Tagliare i ravioli della misura desiderata.
Tuffare i ravioli in acqua bollente e salata, cuocere per 3-4 minuti di cottura e scolarle.
Sistemare i ravioli in ciascun piatto, condire con i pomodori freschi tagliati a dadini, il basilico e le olive taggiasche sott’olio. Terminare il piatto con la polvere di olive, un filo di olio extravergine di oliva e qualche fogliolina di basilico o dei germogli.