Trattoria Detta Del Bruxaboschi

Via Francesco Mignone 8, 16133 Genova

CHIUSURA Domenica a cena. Lunedì

010 3450302
010 3451429
bruxaboschi.com
info@bruxaboschi.com

FERIE 15 giorni a Dicembre e 15 ad Agosto
COPERTI 90 interni + 30 esterni
ANIMALI si
PARCHEGGIO si

Superato il secolo e mezzo dalla fondazione, e giunta alla quinta generazione, l’insegna continua ad essere baluardo ed insieme vessillo della cucina tipica del territorio. L’antenato Bruxaboschi, il soprannome dialettale del “birichino” Peirano, sarebbe fiero del fatto che all’ombra degli ippocastani, che negli anni si sono fatti sempre più maestosi, i suoi eredi portano orgogliosamente avanti la tradizione di famiglia. Ora tocca alle sorelle Ada e Ivana, coadiuvate dai nipoti Matteo e Giovanni, accogliere gli avventori tra gli antichi muri di sale che trasudano di storia. La recente ristrutturazione non ha scalfito il fascino d’antan, anzi lo ha enfatizzato mettendo in risalto l’arredo che si avvale di credenze dell’800, stoviglie di porcellana ed utensili antichi. Una storia che si riflette nelle testimonianze che registrano il passaggio di personaggi illustri, attratti dalla golosa cucina di tradizione, che racconta la Liguria e il suo entroterra assieme aspro e dolce. Piatti iconici: picagge matte al pesto, taglierini ai porcini, cima alla genovese, e oltre ad una fornitissima cantina va segnalata la collezione di distillati.

Menu TavoleDOC

45 € a persona

Insalata di panissa, carciofi, cipollotti e scaglie di parmigiano

Tempo di preparazione: 60’· Difficoltà: bassa

PER LA PANISSA, la servirete tagliata a striscioline e condita come fosse un’insalata. Non essendo fritta, avrà una dose molto più densa del solito. Per prepararla unite gli ingredienti, mettete sul fuoco mescolando energicamente con la frusta e appena si addensa abbassate la fiamma. Mescolate ancora per 5 minuti, stendete il tutto in una teglia unta con un filo di olio evo e stendete al meglio la panissa con un cucchiaio bagnato.
Lasciatela raffreddare per almeno 2 ore.

Procedete tagliando a listarelle e condite in una ciotola insieme ai carciofi puliti e tagliati finemente, così come il cipollotto, l’aglio e il prezzemolo tritati.
Mettete il tutto su un piatto grattando alcune scaglie di parmigiano e finite il piatto con qualche fettina di carciofo. Condite con una macinata di pepe nero.