Manuelina

Via Roma 296
16036 Recco (GE)

CHIUSURA martedì mercoledì

FERIE dall’8 al 25 gennaio
COPERTI 70 all’interno

Pare davvero difficile concepire un viaggio in Liguria, in quel di Recco, senza prevedere una tappa da Manuelina, il villaggio del gusto gestito dalla famiglia Carbone fin dal 1885. Proprio sotto quest’insegna nacque fragrante e profumata la focaccia col formaggio subito elevata a piacere senza tempo per tutte le età e i diversi momenti del giorno. Dal 2012 questa leggenda fatta con ingredienti a filiera cortissima si è guadagnata il marchio IGP, mentre negli anni l’osteria si è evoluta in un’attività di ospitalità che oggi racchiude, oltre alla focacceria, il ristorante gourmet e l’hotel a quattro stelle. Sincerità e rispetto con cui custodire e far conoscere la cucina ligure trovano espressione immutata nel locale accogliente, baciato dal sole di giorno e avvolto da un’illuminazione soffusa la sera. Questa chicca dell’enogastronomia regionale, curata dal cuoco Marco Pernati, scandisce il percorso a tavola in tre dimensioni: una ancorata alla tradizione, con materie prime fresche di mercato; una più sperimentale che ricombina i prodotti del territorio in un artificio creativo; il terzo ispirato alla condivisione. La relazione con l’ospite resta qui un affare di famiglia, con i pronipoti della fondatrice, garbati e disinvolti, a fare gli onori di casa.

Menu TavoleDOC

70 € a persona

Morone al sale con salsa ai limoni nostrani

Tempo di preparazione: 45’ · Difficoltà: media

Per l’impasto, lavorare tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto liscio, omogeneo e piuttosto morbido.
Preparare il ripieno di Prescinsêua: unire tutti gli ingredienti aggiustando di sale e pepe. Per dare maggiore consistenza, è importante eliminare la maggior parte dell’acqua dalla Prescinsêua strizzandola all’interno di un canovaccio.
Realizzare la salsa al basilico. Sfogliare e lavare il basilico, frullarlo in un cutter insieme all’aglio fresco e all’olio, salare e pepare. Occorre ottenere una salsa molto liscia dalla spiccata acidità. Tostare i pinoli in padella con un filo d’olio fino a quando saranno ben dorati.
Al momento del servizio, lessare i ravioli in abbondante acqua salata e saltarli in padella con un’emulsione di olio e acqua fino alla mantecatura. Disporre i ravioli su un piatto piano e condirli con alcune gocce di salsa al basilico. Decorare la composizione con i pinoli tostati e le cime di basilico fresco.