L’OSTERIA DELLA CORTE

Via Napoli 86
19122 La Spezia

CHIUSURA Lunedì

FERIE Una settimana a Gennaio, una settimana a Novembre
COPERTI 30 interni + 50 esterni
ANIMALI si
PARCHEGGIO si

In una grande corte interna risalente alla fine del Settecento, caratteristica unica della città di La Spezia, L’Osteria della Corte offre ampi spazi in cui mangiare all’aperto o all’interno di una sala con pareti in sasso rustico, un bancone d’epoca e la cucina a vista. Cibo e passione sono rappresentati da una cucina espressa in cui i piatti prendono vita nel momento stesso in cui il cliente li ordina. La ricerca della qualità raggiunta attraverso una selezione mirata degli ingredienti, è il filo conduttore di Silvia Cardelli, ai fornelli, e del marito Andrea Ferrero, enologo. Secondo la filosofia d iSilvia e Andrea, gli ingredienti vanno ricercati senza pigrizia nell’eccellenza del produttore locale o nello studio delle materie offerte dai mercati stranieri, si tratti dei muscoli di La Spezia, del maialino iberico o del parmigiano del monte Cimone. La chef e l’enologo portano sulla tavola una valida selezione di paste fresche fatte in casa (tagliolini, gnocchi, numerosi tipi di tortelli, maltagliati), muscoli ripieni, cappon magro cui si aggiungono i profumi dell’entroterra: il cervo, le lumache, il foie gras. Il menu varia in base al pescato, alla stagionalità dei prodotti e all’estro della cucina. Le proposte rassicurano. L’approccio è familiare e come potrebbe non esserlo con i figli che giganteggiano ai muri della cucina. Il servizio è discreto, competente e cortese. Una filosofia gastronomica di piatti semplici e gustosi in una straordinaria varietà di cocktail, liquori e distillati che trovano ampio spazio unitamente a focacce gastronomiche nell’adiacente lounge-bar Accanto. Buona carta dei vini con ricerca di piccole cantine del territorio.

Menu TavoleDOC

60 € a persona

Baccalà con crema di cipolle, olive taggiasche e cioccolato bianco

Tempo di preparazione: 60’ · Difficoltà: media

Denocciolate le olive e fatele asciugare in forno per 25 minuti a 100 °C, dopodiché tritatele.

Tagliuzzate il cioccolato bianco e fatelo fondere con l’acqua a fuoco molto basso, poi emulsionate con una frusta per ottenere una salsa.

Pulite le cipolle e affettatele finemente: fatele quindi rosolare in una padella con un po’ di olio, salate e abbassate il fuoco al minimo. Coprire e fate continuare la cottura molto lentamente. Quando raggiungete una consistenza cremosa, frullate per aumentarne la cremosità.

Cuocete il baccalà a 62 °C per 6 minuti, scolatelo e asciugatelo.

Per comporre il piatto, disponete sul fondo una cucchiaiata di salsa di cipolle e appoggiate sopra il baccalà. Aggiungete ancora un po’ di salsa, le olive e l’emulsione al cioccolato bianco. Condite poi con un po’ di olio extravergine e servite.