AI TORCHI

Via dell’Annunziata 12
Finale Ligure, Loc. Borgo (SV)

CHIUSURA Martedì

Tel. 019 690531 – 333 1004858
www.ristoranteaitorchi.com
aitorchi@virgilio.it

FERIE Dal 7 gennaio al 7 febbraio
COPERTI 35

UUn antico frantoio del Cinquecento a Finalborgo, tra i borghi più belli d’Italia, da cui è stato ricavato un ristorante che si fregia di una cornice tutta medioevale e che scopre al suo interno il meglio della tradizione con qualche nota moderna. Dal 1988 Gianni e Luciana Malandra sono a capo di questo gioiello che esalta il meglio della cucina ligure. In cucina lo chef Gianni, coadiuvato dal collaboratore Giovanni Battista Pepe mette sotto i riflettori il pesce e le verdure della regione. Tra le proposte più prelibate, il Baccalà al forno con pomodori confit, patate, olive e capperi, il Risotto con carciofi e gamberi e la Fantasia di pesce crudo. Tra i dolci, immancabili il Cremino al chinotto di Savona e la sfera ai marron glacé. Proprio accanto al ristorante, il bistrot ai Torchietti, nato venticinque anni dopo il fratello maggiore, dove Gianni Malandra propone una cucina più veloce, semplice, legata alla tradizione ligure, in cui ammirare la macina e il torchio risalenti entrambi al Seicento, simboli che contraddistinguono il locale da anni.

Menu TavoleDOC

50 € a persona

Antipasti
Ceviche di pesce e crostacei
oppure
Calamari con carciofi

Primo piatto
Riso con le seppie

Secondo piatto
Parmigiana di melanzane con filetti di pesce e mandorle croccanti

Dolce
Cremino al chinotto di Finale Ligure

Cozze ripiene alla finalina

Tempo di preparazione: 60’ · Difficoltà: media

Tritare finemente le erbette, salarle e metterle a riposare per circa 20 minuti.
In una ciotola riunire le uova intere, la maggiorana e il Parmigiano grattugiato, sbatterli energicamente e salare.
Tritare la mortadella e aggiungerla all’impasto. Da ultimo, incorporare le erbette avendo l’accortezza di strizzarle molto bene, in modo che perdano tutta l’acqua, amalgamare il composto e, se necessario per rendere un po’ più soda la consistenza, aggiungere poco per volta del pane grattugiato.
Spazzolare bene le cozze ed eliminare il bisso, quindi con un coltellino aprirle a crudo e riempirle con la farcia. Richiuderle legandole strette con il filo di raffia.
Disporre i molluschi in una casseruola con i pomodori tritati grossolanamente, il basilico, le olive e i capperi.
Far cuocere a fuoco moderato per circa 20 minuti e servire.